"STONER" DI JOHN WILLIAMS

 

 

~Stoner~ di John Williams

Nel giardino di Iris, di rose, di tulipani i colori riempiono gli occhi e i profumi stordiscono.
Tra questi fiori mia nonna piantava spesso delle margherite. Non particolarmente grandi né belle. Non profumavano. Avevano foglie simili alle carote. Ne faceva qualche piccolo mazzettino per la sala da pranzo o il cimitero.
Stoner è una Margherita. Non stupefacente.
Eppure ad entrare nel suo polline, ad arrampicarsi sul suo stelo, a scivolare tra i suoi petali ci si affeziona a lui con un calore tiepido e rassicurante.
Nella sua normalità questa Margherita si fa abbracciare come un vecchio e caro amico, quello che sai essere un uomo come tutti, ma che hai scelto come confidente, Stoner.

Consigliato: a chi nelle aspettative si nutre e si ferisce; a chi si rovina nelle invidie; a chi sente il ritmo lento naturale; a chi non sopporta il ritmo lento; a chi cerca il coraggio; a chi è come si sente.

Dr. Andrea Costantini

❇Firenze e Roma
?3281729876

Seguici su Facebook

Ricevi aggiornamenti