"NORVEGIAN WOOD" DI MURAKAMI HARUKI

"Norvegian wood" (Tokyo Blues) di Murakami Haruki

É una strada che entra in un bosco.
Tra rumori invisibili, ombre fredde, alberi secolari, improvvisi raggi di luce, canti di uccelli, ululati lontani.
È un percorso oscuro e caldo.
È una musica antica e un silenzio attuale.
È il calore dei corpi ma anche il vuoto dei precipizi.
C'è tutta l'esistenza che si rivela nei gesti di un solo pranzo.
C'è un'intensità lieve, una drammaticità semplice, una tragedia di seta.
È una timida alba nel buio della mezzanotte.
Forse uno dei miei Murakami preferiti.

Consigliato: a chi non ha mai paura e a chi muore di terrore; a chi sa stare nelle attese; a chi sente la solitudine e a chi non la sente mai; a chi sospira.


Dr. Andrea Costantini
Psicologo, Psicoterapeuta a Firenze e Roma
?3281729876

Seguici su Facebook

Ricevi aggiornamenti