"LA BAMBINA PUGILE OVVERO LA PRECISIONE DELL'AMORE" DI CHANDRA LIVIA CANDIANI

Per abbracciarsi si fa così...
Ma abbiamo le braccia trattenute.
I polsi fermi.
Le case allucchettate.
Non è un tempo di contatto.
È un tempo di cura.
Stare fermi ci lascia un'unica opzione: abbracciare noi stessi.
La bambina o bambino pugile che è in ognuno di noi, in questi giorni di paure, tira cazzotti.
Facciamoglielo fare.
Questo è un tempo di semina. Il campo non ha più sostanze per le coltivazioni intensive che abbiamo sempre fatto. Finora.
Scegliamo nuovi semi. Qualcosa che parli di noi.
Mostriamo il disarmo delle nostre ali.


Consigliato: a chi vive coi guantoni; a chi non sa abbracciare; a chi soffre questa reclusione da virus; a chi non rilassa le spalle; a chi ha paura... di cambiare la propria vita.


✅Dr. Andrea Costantini
❇Firenze e Roma
?3281729876
 

Seguici su Facebook

Ricevi aggiornamenti